2dcd81a9463d8f1dc0b681568db04b4f

AGGIORNAMENTO – Il consigliere comunale di Alessandria, Angelo Malerba, ai domiciliari da questo giovedì mattina per aver rubato da un armadietto di una palestra, è stato “espulso” dal Movimento 5 Stelle. “In attesa di maggiori sviluppi” si legge sulla pagina Facebook ufficiale, il Movimento ha chiesto anche le sue “immediate dimissioni”. “Siamo umanamente addolorati ma il M5S è questo – si legge ancora sul social – Da noi anche chi ruba in un armadietto di una palestra va a casa. Pensate se tutti si comportassero come noi. L’onestà tornerà di moda”.

Angelo Malerba, 42 anni,  capogruppo dei pentastellati in Comune ad Alessandria e candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle amministrative 2012, è stato bloccato questo giovedì mattina nella palestra alessandrina dai Carabinieri di Alessandria, da tempo impegnati in un’attività di indagine per risalire agli autori di una serie di furti commessi nella struttura. Il consigliere, arrestato per il furto aggravato di questo giovedì mattina, sarà giudicato per direttissima.

ALESSANDRIA – E’ stato sorpreso a rubare del denaro tenuto in un armadietto di una palestra di Alessandria. Questo giovedì mattina, il capogruppo del Movimento 5 Stelle di Alessandria, Angelo Malerba, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato. Il politico alessandrino si trova ora agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima. “Siamo allibiti” ha commentato il collega pentastellato Domenico Di Filippo, saputa la notizia dell’arresto. “Non si tratta comunque di un reato legato alla sua attività politica, ma un fatto personale”. Il Movimento 5 Stelle, ha aggiunto Di Filippo, diramerà domani un comunicato con la posizione ufficiale sulla vicenda.