TORTONA – Anche gli agenti della Polizia Ferroviaria della provincia di Alessandria martedì 14 marzo hanno partecipato a “Railpol” la giornata di controlli straordinari nelle stazioni e nei depositi di metalli ferrosi, questi ultimi disposti per contrastare i furti di rame.

Complessivamente, il Compartimento Polfer per il Piemonte e la Valle d’Aosta ha messo in campo 132 operatori che hanno identificato 557 persone, tra cui 14 cittadini stranieri risultati irregolari sul territorio nazionale. Gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno poi controllato 7 depositi di ferro e 220 treni. Grazie ai metal detector hanno inoltre ispezionato numerosi bagagli dei passeggeri fermi in 51 stazioni. Continua dopo il banner

adv-815

Proprio durante l’operazione “Railpol”, la Polfer di Tortona ha bloccato un cittadino nigeriano di 32 anni che poco prima aveva attraversato i binari, obbligando il macchinista di un treno merci diretto a Torino ad arrestare il convoglio azionando “la frenata rapida”. L’uomo, fermato dopo un breve inseguimento a circa 300 metri dall’ingresso della stazione, è stato poi denunciato perché si è rifiutato di fornire le proprie generalità e multato per aver attraversato i binari.

Sempre la Polizia Ferroviaria di Tortona ha poi fermato un cittadino italiano di 45 anni senza fissa dimora che insieme a un’altra persona stava disturbando i passeggeri seduti nella sala d’attesa della stazione. Gli agenti hanno poi denunciato uno dei due uomini perché inottemperante al divieto di ritorno per tre anni nel Comune di Tortona