ALESSANDRIA – Inizieranno questa settimana i lavori per rimuovere l’amianto dall’ex Piccadilly di Alessandria. L’intervento, da tempo previsto e programmato, è indispensabile per poter poi procedere all’abbattimento di uno dei tre ecomostri davanti alla stazione.

L’amianto presente nella struttura sarà rimosso da una ditta specializzata, ha precisato il vicesindaco Giancarlo Cattaneo, e l’Asl è stata informata dell’avvio delle operazioni così da poter monitorare ogni passaggio. Questi lavori dovrebbero durare circa una settimana e a quel punto si potrà finalmente procedere con l’abbattimento dell’ex Piccadilly. Continua dopo il banner

adv-77

Rimarranno invece “in piedi” le altre due struttura davanti alla stazione. Per il Cangiassi è stato predisposto un nuovo bando mentre per l’ex Zerbino resta aperta la possibilità di utilizzare una parte della struttura come deposito di biciclette e l’altra come sede di alcuni uffici di Amag. Nelle prossime settimane, indicativamente a metà aprile, l’amministrazione darà poi il via libera anche all’annunciata asfaltatura di viale della Repubblica e subito dopo anche a quella del tratto di piazza Garibaldi tra Corso Cento Cannoni e Corso Roma.