ACQUI – In occasione delle festività pasquali i Carabinieri di Acqui hanno dato vita a un servizio straordinario di controllo del territorio volto, in particolare, alla repressione di reati contro il patrimonio e della guida in stato di ebbrezza. Alla fine sono stati circa quindici i militari impegnati, con otto mezzi.

Cinquanta le persone identificate, sette le denunce alla Procura della Repubblica di Alessandria e due le patenti ritirate, tutte per guida in stato di ebbrezza. Quattro persone, di cui un minore, sono state segnalate per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti dopo essere state trovate in possesso di quasi quindici grammi di marijuana e hashish. Circa venti le multe elevate. Continua dopo il banner

adv-469

In due persone il tasso alcolemico ha superato gli 0,50 e 2 grammi per litro, in questo caso oltre quattro volte il limite consentito.

Quattro i soggetti stranieri denunciati per violazioni in materia di immigrazione, clandestini sul territorio nazionale o privi di permesso di soggiorno. Per tutti sono state avviate le procedure di espulsione.

Un uomo di nazionalità rumena, già noto alle forze di polizia, è stato denunciato per porto di arnesi atti allo scasso, trovati nella sua auto. Ora i Carabinieri stanno indagando su un suo eventuale coinvolgimento in alcuni furti.

I servizi di controllo del territorio della Compagnia di Acqui Terme, proseguiranno anche nelle prossime settimane così da garantire una maggiore sicurezza alla cittadinanza soprattutto nelle giornate di più ampio afflusso.