ALESSANDRIA – I Carabinieri di Alessandria hanno arrestato per lesioni personali aggravate un cittadino marocchino di 32 anni, clandestino, senza fissa dimora, pregiudicato e già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma.

L’uomo è stato bloccato mercoledì alle 17.30,  in via Gramsci ad Alessandria, dopo che, completamente ubriaco, aveva provocato un connazionale di 35 anni, rubandogli il formaggio dal piatto mentre stava cenando nella mensa dei frati. Il gesto ha acceso una discussione, inizialmente sedata dagli altri ospiti e dagli stessi frati ma poi proseguita fuori dal locale. Il 32enne infatti ha recuperato dai cassonetti due bottiglie di vetro e con la prima ha tentato di colpire l’avversario. Con i cocci della seconda bottiglia ha invece inflitto una profonda ferita alla testa del malcapitato, rimasto a terra intontito. Solo il nuovo intervento degli ospiti della mensa ha impedito conseguenze più serie. I Carabinieri, giunti sul posto  con due gazzelle, hanno raggiunto il luogo della lite e arrestato il 32enne che nel frattempo aveva cercato di nascondersi nella mensa. L’uomo è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza fino al rito direttissimo previsto per venerdì mattina.