ACQUI TERME – Per un cittadino acquese di 58 anni era talmente normale girare per la città con una pistola ad aria compressa infilata nella cintura dei pantaloni che non ha fatto nulla per nasconderla neppure quando giovedì pomeriggio è stato convocato al Comando dei Carabinieri di Acqui Terme per la notifica di alcuni atti. La vista dell’arma ha comprensibilmente allarmato il Carabiniere all’ingresso della caserma che ha immediatamente chiesto il supporto di alcuni colleghi. Quando l’uomo ha consegnato l’arma i militari si sono accorti che si trattava di una pistola ad aria compressa, ma del tutto simile a quella usata dalle Forze dell’Ordine e a cui era stato tolto il tappo rosso.  Alla contestazione dei militari, l’uomo ha poi serenamente risposto che portava quell’arma con sé tutti i giorni.

Per il 58enne è così scattata la denuncia per procurato allarme e porto abusivo d’arma.