VALENZA – Ora sono i cartelli a parlare e a manifestare tutto il disappunto dei cittadini per una vicenda che giace da anni in cartelline polverose. La riapertura della piscina di Valenza è un miraggio da troppe stagioni. Doveva essere un fiore all’occhiello invece la struttura è da tempo un pugno in un occhio per chiunque l’abbia utilizzata nel passato.

I cancelli chiusi nascondono parzialmente alla vista lo scempio di una struttura appassita. Nessuno dice niente e in queste ore i cittadini si sono affidati a un’eloquente frase, affissa all’ingresso (foto tratta dai social): “La culpa a so’ gninta at chic cl’è ma dovreivi vergugnav“. Tradotto: “Non so di chi sia la colpa, ma dovreste vergognarvi”. Continua dopo il banner

adv-43

Il Movimento 5 Stelle ha subito cavalcato l’onda chiedendo che intenzioni abbia l’amministrazione: “Che il Sindaco Barbero e la Giunta PD dicano chiaramente che vogliono rimanere immobili fino al 2020 e passare la patata bollente alla prossima Amministrazione”.