A febbraio è uscito “Tutta colpa mia”, il nuovo album di Elodie prodotto da Luca Mattioni ed Emma, che contiene, tra gli altri, l’omonimo brano presentato in gara al 67° Festival di Sanremo, “Tutta colpa mia” è un album suonato e registrato in presa diretta. Unisce elementi tipici degli anni ‘60 a elementi del new soul inglese. Per creare una nuova idea di pop che ben si sposa con la timbrica calda e unica di Elodie, sono stati utilizzati strumenti vintage, riverberi a molle e delay a nastro. Tante le collaborazioni all’interno dell’album, dal featuring con Zibba in “Amarsi basterà” (già autore del brano), agli importanti autori che hanno scritto per lei: Federica Abbate, Amara, Roberto Angelini, Giovanni Caccamo, Emma, Jack Jaselli, Ermal Meta e molti altri. Tredici tracce, che spaziano tra ballate acustiche, dove gli archi richiamano la scrittura da soundtrack dei grandi classici britannici, a up-tempo energici che riescono a mettere in risalto la grande capacità interpretativa di una cantante che, nonostante la giovane età, dimostra tutta la sua maturità nel riuscire a vestire perfettamente uno stile che non è per tutti.