Lo spettacolo di fine anno del Peter Larsen Dance Studio sarà dedicato tutto a raccontare perché le scarpe rosse sono diventate il simbolo del femminicidio. Si parte dalla favola di Andersen: c’era una volta una povera bimba orfana che non aveva scarpe. La bimba riuscì a conservare tutti gli stracci che trovava per poi realizzare un bel paio di scarpette rosse da ballo. Le scarpette incantate la costrinsero a ballare incessantemente attraverso campi e valli, giorno e notte, senza poterle togliere. Il Peter Larsen dance Studio racconta le sue scarpe rosse con la danza classica, con quella moderna, contemporanea, con il flamenco e l’hip hop. La leggerezza dei bambini che giocano danzando, la crescita che porta il cambiamento, la maturità con le sue scelte di vita e la sua consapevolezza. I coreografi di questo “viaggio” sono Peter Larsen, Floriana Deamici, Monica Galliana, Chiara Borghini, Kavitha Solaroli, Monica Brusco, Giulia Trosino, Virginia Pellizzari, Sara Stanchi e Giusi Fabbiano. Assistenti ai corsi: Marta Borille, Valentina Amore, Gaia Figini, Giorgia Stella, con Gaia Cabella, Alessia Cuccu, Giada Fattorini e Valentina Rossi. La serata è con ingresso a offerta libera per sostenere l’Associazione Radiantistica CB OM Alessandria Onlus (Servizio Emergenza Radio).