PROVINCIA – Libera ha scelto il primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, per celebrare la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. A Locri e in altri 4 mila luoghi in Italia saranno ricordate le oltre 900 persone uccise dalla criminalità organizzata, dalla fine del 19^ secolo ai giorni nostri. In provincia di Alessandria saranno oltre 200 gli studenti che si muoveranno verso Verbania, la città che ospiterà la manifestazione regionale. Nel pomeriggio, poi, spazio a workshop, dibattiti e spettacoli teatrali.

Da Alessandria parteciperanno i rappresentanti degli istituti Nervi, Saluzzo-Plana e Enaip, i licei Parodi e Montalcini di Acqui Terme, da Casale arriveranno i ragazzi del Balbo, del Sobrero e del Lanza, e poi da Novi Ligure quelli del Ciampini e dell’Amaldi, il Peano e Marconi di Tortona e infine il Barletti, il Santa Caterina Madri Pie e l’Istituto Professionale Casa di Carità. Continua dopo il banner

adv-102

In provincia di Alessandria saranno più di 80 i luoghi dove, alle 11, saranno elencati i più di 900 nomi o verrà celebrato questo momento con un minuto di silenzio.

Ad Alessandria, in particolare, l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili ha organizzato un evento alla sede dell’Informagiovani, in piazza della Libertà 1. Alle 11 anche in questo luogo verranno ricordati i nomi delle vittime delle mafie e sarà letto un testo dell’attore e regista Guido Castiglia. All’iniziativa parteciperà anche la classe VªA produzioni industriali e artigianali articolazione “artigianato opzione produzioni tessili sartoriali” dell’I.I.S. Nervi – Fermi di Alessandria.

«La recentissima approvazione, da parte del Parlamento Italiano, della legge che istituisce finalmente il 21 marzo come giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, ci richiama ad una questione nazionale, ossia il forte bisogno di allargarsi a zone in cui raramente si manifestano in modo palese le mafie che minacciano o uccidono, ma che non per questo possono considerarsi immuni da tutti quei comportamenti che creano terreno fertile e permettono poi alle mafie di esistere e sopravvivere. Si tratta degli atteggiamenti di passività, complice silenzio, mafiosità, scarsa trasparenza, che si manifestano purtroppo anche in molte province settentrionali” ha sottolineato Libera Alessandria “E’ indispensabile quindi non ridurre il contrasto alle mafie ad una disputa territoriale o politica di parte, ma unire trasversalmente tutte le forze sane contro chi vorrebbe riportare la nostra società ad una condizione feudale, fatta di sudditanze e capi bastone. Insieme alle vittime e ai loro familiari lo ricorderemo nuovamente il prossimo 21 marzo, in 4000 luoghi in tutta Italia.”

Di seguito il programma della giornata, a Verbania

-Ore 9,00 Ritrovo in piazza Daniele Ranzoni, Verbania

-Ore 9,30 Partenza corteo

-Ore 11,00 Arrivo in piazza Giuseppe Garibaldi, Verbania, accoglienza con interventi musicali, saluti di: Comune Verbania, Regione Piemonte, Avviso Pubblico, famiglia Ambrosoli

-Ore 11,15 Lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie con il coinvolgimento di Istituzioni e cittadinanza.

-Ore 12,00 collegamento con Locri e ascolto delle conclusioni di Don Luigi Ciotti

-Ore 12,30 conclusioni e intervento musicale

-Dalle ore 13,00 animazione in piazza Giuseppe Garibaldi