PIEMONTE – La Giunta regionale ha deciso di stanziare 300 mila euro come anticipo di risarcimento per i danni provocati alle serre dall’alluvione di fine novembre. Queste strutture, infatti, non si possono assicurare ma sono tra quelle maggiormente danneggiate dall’acqua e dal fango.
Gli anticipi, in attesa dei rimborsi dal fondo di solidarietà nazionale, saranno erogati in modo proporzionale al danno subito e alle risorse disponibili e comunque con una percentuale non superiore al 30% del costo dei lavori di ripristino.

Secondo l’assessore regionale all’agricoltura Giorgio Ferrero “è indispensabile fornire in fretta un sostegno finanziario alle aziende colpite, in modo che possano riprendere a produrre, scongiurando la chiusura“.