PIEMONTE – Il Piemonte è la prima regione italiana per efficienza del sistema sanitario italiano. Lo ha attestato l’istituto Demoskopika nell’Indice di Performance Sanitaria. La nostra regione ha guadagnato il primo posto, con 492,1 punti e ha scalzato il Trentino Alto Adige, primo dodici mesi fa e ora fermo a quota 403,9. Sul secondo gradino del podio c’è la Lombardia, con 450,5 punti.  Medaglia di bronzo per l’Emilia Romagna con 438 punti.

L’indagine si è basata su sette indicatori: soddisfazione sui servizi sanitari, mobilità attiva, mobilità passiva, spesa sanitaria, famiglie impoverite a causa di spese sanitarie out of pocket, spese legali per liti da contenzioso e da sentenze sfavorevoli, costi della politica. Il Piemonte ha ottenuto, in particolare, l’indice più basso nella discriminante dell’impoverimento sanitario:  appena lo 0,24% di nuclei familiari (un valore stimabile in 4.800 famiglie, ndr) che causa delle spese sanitarie come farmaci, case di cura, visite specialistiche, cure odontoiatriche sono scese al di sotto della soglia di povertà.