CASALE  – Sconfitta interna per Orsi Derthona Basket, battuta 77-62 da Viola Reggio Calabria per 77-62. I bianconeri di coach Cavina hanno pagato dazio in ogni statistica: appena 27 rimbalzi contro i 41 degli avversari, il 24% di tiri da tre contro il 47%, il 68% di tiri liberi con 8 errori rispetto all’82%, il 42% contro il 51% di realizzazioni dentro l’area. Emblematico anche che solo Cosey ha chiuso in doppia cifra, a quota 17 punti.

La cronaca della partita tratta dal sito di Orsi Derthona Continua dopo il banner

adv-321

L’avvio è bianconero: arresto e tiro di Cosey, canestro e fallo di Greene (5-0). Primi punti della Viola con Legion, e Marulli. I Leoni mantengono il vantaggio, ma la Viola è in partita (11-10 per il Derthona) sebbene Radic abbia già commesso due falli e Paternoster inserisca Lupusor. I primi punti di Garri in contropiede valgono il 15-14 per i bianconeri. Fabi pareggia, ma cinque punti consecutivi di Alviti riportano sopra i Leoni. Finisce 23-22 per il Derthona il primo periodo.

Inizia il secondo quarto e la bomba di Lupusor dà il primo vantaggio (26-23) che la Viola manterrà per tutta la partita. Fallo antisportivo a Sanna, Fabi segna i due liberi e Reggio Calabria è in vantaggio 30-27. Il parziale nei primi cinque minuti del secondo periodo è 11-4 per la Viola (33-29) con i Leoni che faticano a segnare. Sanna in backdoor e due liberi di Cosey riportano il Derthona a un tiro di distanza. Ma un antisportivo che viene fischiato a Cosey manda in lunetta Caroti (39-33 per gli ospiti). La bomba appena prima della sirena di Legion chiude il primo tempo 42-35 per la Viola.

Inizia il terzo periodo e Legion torna al lavoro con un arresto e tiro, il Derthona fatica a trovare buone spaziature. La tripla di Cosey è una boccata di ossigeno, Radic segna il 47-38 in semigancio. La bomba di Reati a metà periodo riporta i Leoni sotto di quattro punti. Inizia a salire la difesa bianconera, ma le percentuali in attacco sono basse (25% dalla lunga, 32 rimbalzi per Reggio Calabria contro i 21 del Derthona). Radic con un movimento in post segna e la Viola conduce 54-47 alla sirena.

Prova a dare la scossa a inizio quarto periodo capitan Garri che con un gioco da tre punti riporta sotto di 4 punti i locali. Ma Reggio Calabria controlla la gara e a 7’22’ Legion segna e la Viola rimane sopra di 10 punti (63-53). Greene è in una giornata di poca ispirazione, a sei minuti dalla fine del match Reggio Calabria controlla 67-55. Legion continua a segnare e la Viola si porta avanti di 15 punti con Cavina che chiama timeout. Una bomba di Legion regala il +18. Finisce 77-62 per Reggio Calabria.