CASALE – Una Novipiù Junior Casale tutta cuore e grinta ha fatto l’impresa battendo la capolista Angelico Biella 75-66 al PalaFerraris. Nonostante l’assenza di capitan Martinoni i rossoblu di coach Ramondino hanno tenuto botta contro i lanieri mettendo la freccia proprio nel quarto quarto, trascinati da un Tomassini da 23 punti. Blizzard è stato quasi perfetto da tre, con 4 triple a segno su 5 e il giovane Severini ha sfiorato la doppia doppia con 14 punti e 9 rimbalzi.

Abbiamo avuto un atteggiamento super con un livello molto alto di aggressività e coesione” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino ”Voglio fare i complimeti anche per la prestazione, il risultato e le condizioni in cui la prestazione ha avuto luogo. La posta in palio era davvero altissima per la nostra situazione di classifica e poi perchè il peperoncino del derby è un ulteriore elemento di disturbo per potersi esprimere con naturalezza. Il mantra di questa gara era esprimersi in difesa, fare raddoppi e penetrazioni. Abbiamo avuto un po’ soft nel primo tempo, ma comunque voglio davvero complimentarmi con tutti”. Continua dopo il banner

adv-832

Nell’ultimo quarto, poi, tutto il pubblico del PalaFerraris ha trattenuto il fiato per Carl Wheatle. Il giocatore di Angelico Biella è rimasto steso sul parquet dopo uno scontro di gioco. Angelico Biella ha rassicurato sulle sue condizioni, facendo sapere che il cestista “ha riportato un trauma cervicale ed è stato prontamente trasportato all’Ospedale di Casale Monferrato per accertamenti. Gli esami radiologici hanno escluso fratture ossee maggiori. L’atleta, dimesso in serata, verrà sottoposto dallo staff sanitario del Club a ulteriori valutazioni.”

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

Tessitori apre la partita, seguito da Severini che non sbaglia dalla lunetta: Tomassini e Denegri tirano fuori subito gli artigli e insaccano dall’arco portando Casale sull’8-4 dopo 4’. Le squadre alzano la difesa, ma De Vico è chirurgico dalla lunetta e Biella si mantiene a contatto (8-7). Severini e Tolbert continuano ad infiammare la retina e obbligano coach Carrea al timeout; ci pensa Tessitori a provare a scuotere i lanieri, ma Severini ha le mani infuocate e firma il 17-11 casalese. La Novipiù è aggressiva sia in attacco che in difesa e Biella fa fatica a stare in scia, chiudendo il primo quarto 20-13.

Ferguson inaugura il secondo quarto, ma Blizzard e Valentini non si fanno spaventare e vanno subito a segno: il ritmo è alle stelle con Ferguson che cerca la rimonta realizzando il 25-19. La Novipiù si smarrisce un attimo di troppo e la coppia americana biellese ne approfitta, ma sono ancora una volta Tomassini e Blizzard a salire in cattedra e a mantenere il divario (32-23). Ferguson scalda le mani con due triple siderali, ma Natali dalla lunetta realizza entrambi i liberi e Tomassini tiene Casale sul 38-31. Biella continua a non cedere un centimetro con Venuto, e chiude il quarto 40-39.

La tripla di Blizzard apre il terzo periodo, ma Tessitori e Hall impattano sul 43-43 dopo 3’; Severini non si perde un rimbalzo e Tolbert e Tomassini ne approfittano con una schiacciata e un tiro dai 6.75. Biella prova a spingere in attacco, ma la difesa dei casalesi sembra essere impenetrabile ed è ancora Tomassini a segnare il 51-43 a metà quarto. Tessitori prova a tenere in scia i suoi e al tiro letteralmente sputato fuori dal ferro di Denegri, rimedia prontamente Natali: ancora timeout per coach Carrea, che trova una reazione con Udom e Wheatle. La Novipiù adesso sembra in difficoltà  e Hall realizza entrambi i tiri dalla lunetta: ma Di Bella sulla sirena inchioda sul 55-52.

Severini apre l’ultimo periodo, ma la tripla di Ferguson riporta ancora le squadre in perfetta parità (57-57) dopo 3’ di gioco; Denegri è glaciale dalla lunetta e la Novipiù prova a stringersi sempre di più in difesa. La tripla di Tomassini fa esplodere il PalaFerraris, mentre viene fischiato il quarto fallo a Tolbert: Tessitori non è preciso dalla lunetta ed è ancora il playmaker casalese ad approfittarne portando i padroni di casa sul 65-58. Ferguson realizza entrambi i liberi, ma le bombe di Ruiu e Blizzard fanno vedere l’aggressività dei casalesi che ottiene la vittoria 75-66.