CASALE – Vittoria roboante della Novipiù Junior Casale contro Agrigento. I rossoblu hanno battuto i siciliani 82-59. Al PalaFerraris i rossoblu hanno dominato già dal primo quarto, chiuso con nove punti di vantaggio e poi hanno sempre condotto nel punteggio. Ben cinque i giocatori rossoblu in doppia cifra: Tolbert 16, Tomassini 10, Blizzard 11, Di Bella 12, Martinoni 15.

E’ una grandissima soddisfazione aver ottenuto questa vittoria perchè Agrigento è una squadra di ottimo livello, con talento, esperienza e fisicità” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino “Voglio fare grandi complimenti ai nostri ragazzi per la presenza in difesa e per aver avuto la forza di reagire anche quando Agrigento sferrava colpi in difesa e voleva provare a distruggere il nostro gioco. Non abbiamo tempo per goderci la vittoria perchè venerdì ci aspetta un’altra partita importante contro Agropoli. La capacità dei giovani di giocare a mente fresca, senza cioè aver vissuto i precedenti contro Agrigento, ha avuto un valore aggiunto in questa partita. Non parlo di playoff perchè questo è un campionato in cui bisogna stare concentrati: siamo stati bravi a nuotare in apnea e dobbiamo continuare a nuotare così”. Continua dopo il banner

adv-80

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

E’ un inizio tentennante quello del primo quarto, con Martinoni che riesce a realizzare i primi due punti dalla linea della carità solo dopo più di 2′; a seguirlo è Di Bella che con un gioco da tre punti firma il 5-0 dei suoi. Per Agrigento è Piazza il primo ad andare a segno, ma dall’altra parte è ancora Martinoni ad andare a segno, mentre la Novipiù continua a tenere botta in difesa (7-2). La tripla di Buford si arresta sul primo ferro e Tolbert ne approfitta per andare a segno mentre Tomassini piazza la tripla del 13-5. Buford e Bell-Holter provano a trascinare Agrigento (17-10), ma ci pensa Blizzard a  il quarto 21-12.

I liberi di Martinoni aprono il secondo quarto e la Novipiù continua a tenere alto il ritmo soprattutto in difesa: ci prova Bucci dalla lunga distanza a dare i primi punti del quarto ai siciliani, ma dall’altre parte del campo Tomassini è già pronto con un gioco da tre che porta la Novipiù sul 26-15. Agrigento continua ad essere in evidente difficoltà e ci pensano Blizzard e Martinoni a far esplodere il PalaFerraris e a costringere coach Ciani al time out. E’ ancora Buford ad andare a segno per la Moncada, seguito da Evangelisti (31-19): la Novipiù alza il muro difensivo e Natali realizza dai 6.75 metri, seguito da Di Bella. Piazza realizza entrambi i tiri a disposizione, ma è pronta la risposta di Denegri per il 38-22; Evangelisti e Tolbert continuano ad andare a segno, mentre Bell-Holter realizza dalla lunga distanza. Sono Martinoni e Piazza a chiudere il quarto 44-30.

Il terzo quarto inizia con i canestri di Tolbert e di Piazza: Agrigento prova ad accelerare il gioco con Buford (46-37), ma è ancora Tolbert a dare punti alla Novipiù. La Moncada continua a macinare punti e coach Ramondino è costretto al time out: al rientro sul parquet Nikolic e Blizzard riportano in un amen i rossoblu sul +13 (54-41). Agrigento ritorna alle difficoltà iniziali e Nikolic e Tolbert trascinano la Novipiù, mentre la tripla di Di Bella scatena il boato del PalaFerraris: la Moncada non trova più il bandolo della matassa ed è un assolo rossoblu che chiude il quarto 66-41.
Il gioco da tre punti di De Laurentiis inaugura l’ultimo periodo di gioco, mentre Severini realizza solo uno dei liberi a disposizione: Agrigento non si vuole arrendere, ma Tolbert e Tomassini continuano a muovere la retina casalese (71-46). Buford va a segno dalla media distanza, ma sotto canestro Martinoni e Severini continuano a catturare rimbalzi e Blizzard firma il 73-50; Agrgiento riprova con Ferraro dall’arco e con Evangelisti. La Novipiù ha ormai ingranato la quinta e non si volta più indietro: Martinoni sigilla l’82-59 e i rossoblu possono festeggiare.