Continua dopo il banner

adv-225

CASALE – Il campionato della Novipiù Junior Casale è finito. Virtus Bologna si è imposta 70-54 in gara 4 nel primo turno dei playoff, eliminando i rossoblu. I bianconeri hanno condotto nel punteggio fin dal primo quarto e non hanno mai mollato la presa. Martinoni e compagni salutano questo campionato con grande orgoglio, sotto gli applausi scroscianti di tutto il PalaFerraris. Non sono bastati i 10 punti di Tolbert e i 13 di Blizzard. “Un’eccellente Gara 4 e un’ottima serie che Bologna ha vinto con merito” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino “Questa è stata una partita inconsistente dal punto di vista fisico: ma se voglio trovare una storia di questa serie, sottolineo la nostra durezza che piano piano, con le difficoltà, è andata a venire meno. Questa, comunque, è stata una serie che ha visto crescere tanti giocatori e gli ha permesso di fare un’esperienza bellissima”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior.

L’inizio del primo quarto vede la Virtus mettere subito la quinta con Rosselli e Lawson portandosi in un amen sullo 0-6: la Novipiù continua a sbattere sul ferro e solo Martinoni, dopo 3′, realizza i primi punti dei rossoblu. Casale torna a farsi aggressiva e arriva la tripla di Natali mentre Denegri e Lawson si rispondono a vicenda (7-10); il ritmo è alle stelle, Umeh e Ndoja scaldano il braccio dalla lunga distanza e i liberi di Gentile riportano le Vu Nere sul +11 (7-18). Ci prova anche Blizzard a dare la giusta carica ai suoi, che vanno a sego anche con Tolbert: dall’altra parte però è ancora Ndoja a far muovere la retina e a macinare punti. E’ la tripla di Blizzard a chiudere il periodo sul 15-25.

Il secondo periodo inizia con una difesa serrata da parte di entrambe le squadre che non riescono dunque a trovare la via del canestro: è Penna il primo ad andare a segno dopo più di 3′ seguito da Spizzichini e coach Ramondino chiama prontamente timeout. La Virtus continua a fare la voce grossa anche a rimbalzo ma finalmente arrivano anche i primi punti per la Novipiù firmati Severini; i rossoblu rispondono a Lawson con Martinoni (20-32), ma è ancora una volta Umeh ad aumentare il vantaggio degli ospiti. E’ ancora timeout per coach Ramondino e al rientro Tolbert realizza solo uno dei liberi a disposizione e le due squadre vanno all’intervallo sul 21-39.

Tomassini e Tolbert aprono il terzo quarto mentre per la Virtus è il solito Umeh ad andare ancora una volta a segno; Casale cerca di ricucire il gap con Severini (27-44) e Tomassini, ma Bologna non ha intenzione di adagiarsi sugli allori. Rosselli non è preciso dalla lunetta, ma ci pensa Ndoja a realizzare dalla media, mentre Casale continua a litigare con il ferro: Tolbert prova a scuotere i rossoblu ancora una volta e la tripla di Denegri viene sputata fuori dal canestro (31-50).  Blizzard insacca da tre punti, ma il ferro continua a non essere il miglior amico dei rossoblu che subiscono il canestro di Rosselli e chiudono il quarto sul 36-55.

La Novipiù continua a difendere forte anche in avvio di ultimo quarto e Denegri realizza il primo canestro del periodo, ma Penna è chirurgico dalla lunga distanza e la Virtus continua a essere in vantaggio 40-58. Blizzard continua ad avere la mano bollente e Tolbert e Di Bella rispondono presente (47-58): Lawson e Di Bella muovono ancora le rispettive lunette e se Gentile è glaciale dai 6.75, Tomassini non è da meno dalla media. La tripla di Ndoja riporta Bologna sul +14 (52-66), ma la Novipiù non demorde; Gentile porta ancora punti alle Vu Nere e Di Bella realizza dalla lunetta e gli ultimi secondi sono d’ufficio. Finisce 54-70 tra gli applausi.