TORTONA – Chi ha tentennato nelle scorse settimane ora non avrà più scuse. Consumato l’addio al Derthona Fbc 1908, non iscritto alla prossima serie D e prossimo al fallimento, ora è tempo di guardare avanti. L’amministrazione comunale e la tifoseria organizzata si sono incontrate ieri per fare il punto della situazione: ci sono le premesse per costituire un nuovo sodalizio senza debiti. Per questo è forte la speranza di poter trovare forze fresche nel territorio, decise a investire per non far morire una passione. A motivare i tanti no ricevuti dal patron Riccardo Sonzogni, invece, il timore di entrare in una società piena di debiti come era l’Fbc 1908. In questo caso, invece, si ripartirebbe da zero. A fianco di una prima squadra, quindi, spazio al settore giovanile bianconero, con i 140 ragazzi che confluiranno nel nuovo soggetto. Lunedì prossimo una delegazione formata dal sindaco Bardone, l’assessore allo Sport Colacino e due rappresentanti dei tifosi, tra cui con tutta probabilità una figura carismatica e esperta di regolamenti come Vito Berago, si recherà a Torino, alla sede federale, per presentare questo nuovo club e chiedendo di inserirlo nella serie più alta possibile. Bene che vada, sarà Promozione, come per il Casale qualche anno fa.