SERRAVALLE – Due gesti di grande sportività, nella stessa domenica. Oltre ad Andrea Massaro, attaccante della BonBonAsca, infatti, anche in Prima Categoria l’attaccante del Sexadium Pierpaolo Cipolla si è meritato gli applausi dei suoi avversari del Libarna:  a metà del secondo tempo, infatti, lui e due suoi compagni si trovavano da soli in area dopo una ripartenza, ma Cipolla ha interrotto l’azione calciando fuori la palla perché proprio vicino a lui si era appena fatto male il suo diretto marcatore, a terra dolorante per un problema muscolare. “Conosco Giovanni Donà molto bene” ha sottolineato Pierpaolo Cipolla ai nostri microfoni “eravamo compagni nelle giovanili della Novese. Per questo non me la sono sentita di proseguire.” L’episodio è accaduto intorno alla metà del secondo tempo, quando il Sexadium già stava vincendo per 2-0: “Se il punteggio fosse stato ancora in bilico? Non so cosa avrei fatto, ma con tutta probabilità la stessa cosa, visto che si trattava di un ragazzo che conoscevo” ha sottolineato il 25enne giocatore del Sexadium “subito dopo i miei compagni mi hanno sorriso e hanno capito il perché di questo gesto. E poi ho apprezzato quello che ha fatto il mister avversario, Paolo Carrea, entrato in campo per darmi la mano.”