ACQUI – Sul campo i termali avrebbero meritato il primo punto stagionale, se non di più. La partita tra l’Acqui e l’Olmo, però, è stata sospesa dal direttore di gara a cinque minuti dalla fine sullo 0-0. Poco prima l’arbitro era caduto a terra dopo aver ricevuto una spinta di Siqueira: il giocatore dei bianchi ha infatti perso la testa dopo aver ricevuto il cartellino rosso per doppia ammonizione. Subito tutti i giocatori dell’Acqui hanno invitato il compagno di squadra ad andarsene negli spogliatoi ma l’arbitro, spaventato, ha comunque deciso di interrompere le ostilità.
La società termale si è detta pronta a fare ricorso qualora il giudice sportivo comminasse la sconfitta a tavolino ma, al contempo, ha annunciato di voler punire severamente il proprio tesserato. “Un gesto molto grave” ha detto a Radio Gold mister Michele Del Vecchio commentando la reazione di Siqueira “il giocatore sarà allontanato. Per me può starsene a casa fino alla fine del campionato. Detto questo mi è parso strano sospendere la gara per questo motivo, a pochi minuti dalla fine.”