LA SORGENTE – JUNIOR CALCIO PONTESTURA 2-0

Marcatori: 22^’ Lovisolo, 65^ Mirone Continua dopo il banner

adv-774

La Sorgente: Gallo, Goglione, Mirone, Sciacca, Della Bianchina, Reggio, Viassi (58” De Bernardi), Lovisolo, Acampora, Gazia, Balla (46” La Rocca). All, Arturo Merlo

Junior Calcio Pontestura: Ormellese, Giorcelli, Rollino, Chimento, Venniro, Volpato, Tribocco (83” Temporin), La Porta (69” Roccia), Vergnasco, Arfuso, De Chirico (75” Mistroni). All. Sergio Merlo

ACQUI – Con un gol per tempo La Sorgente batte la Junior Calcio Pontestura e si issa da sola in testa alla classifica della Prima Categoria. I padroni di casa, però, durante tutto il primo tempo non creano azioni da gol pericolose. Il gol arriva però su punizione: al 22’ Lovisolo piazza la palla alla destra di Ormellese da appena fuori area. Gli ospiti arrivano timidamente davanti al portiere avversario su azione manovrata dalla trequarti ma De Chirico viene anticipato da Gallo. Finisce così un primo tempo privo di emozioni e con un gioco altalenante da una trequarti all’altra.

La ripresa inizia per entrambe le squadre con un piglio diverso e con un ritmo più alto. Subito pericoloso lo Junior Calcio con Arfuso, lanciato in profondità, ma che si fa anticipare da Gallo. Dopo pochi minuti La Sorgente è pericolosa con Acampora che calcia a fil di palo da fuori area. Al 62^ Arfuso raccoglie un traversone di La Porta al limite dell’area di rigore e calcia sul palo a portiere battuto. Da un capovolgimento di fronte La Sorgente guadagna un’altra punizione, questa volta dai trenta metri: Mirone calcia magistralmente all’incrocio e chiude i conti. Un minuto dopo il Pontestura è pericoloso nell’area avversaria con De Chirico ma Gallo respinge con una bellissima parata. Nel finale non viene concesso un rigore evidente al La Sorgente per una trattenuta in area su Acampora. Partita dal gioco altalenante, vinta dai giocatori di Arturo Merlo grazie a due perle su punizione. Allo Junior Calcio Pontestura però, non ha demeritato, mostrando intraprendenza nel gioco, oltre a grinta e voglia di crederci sempre.

Giuseppe Ravetti