ALESSANDRIA-PRATO 2-2

Marcatori: Bocalon, Gonzalez, Moncini (rig), Tomi Continua dopo il banner

adv-931

Alessandria: Vannucchi, Nava (Celjak), Piccolo, Gozzi, Barlocco, Sestu (Iocolano), Nicco, Cazzola, Marras, Gonzalez, Bocalon (Evacuo)

Il racconto della partita minuto per minuto 

ALESSANDRIA – L’Alessandria scende in campo contro il Prato alle 18.30. La Cremonese ha già giocato e ha vinto. Ai ragazzi di Braglia mancano cinque partite alla fine e i punti di vantaggio sono solo tre, per vincere il campionato basterebbero quattro vittorie e un pareggio. Alla capolista è concesso un solo misero mezzo bonus che i grigi non vorrebbero giocarsi proprio in casa in casa e tantomeno con la terzultima in classifica invece scelgono di fare proprio questo.

I grigi iniziano l’incontro con un piglio sicuro e senza forzare troppo i tempi. Al 7^ Gonzalez fa sibilare sopra la traversa una punizione dal limite. A destra Sestu fa piovere in area cross di qualità facendo rimpiangere i tifosi le sue troppe assenze per infortunio. A sinistra Marras per l’ennesima partita mescola volontà e immaturità ma quest’ultima purtroppo prevale per lunghi tratti sulla prima. Nicco a centrocampo è lucido e attivo, al 25^ un suo destro si stampa sulla traversa. Il gol, però, arriva un minuto dopo con Bocalon che con destrezza e tempismo mette in rete una palla spizzata di testa da Cazzola. Toscani pericolosi al 33^ con un’inzuccata di Ghidotti e al 37^ Gonzalez esalta i riflessi di Melgrati.

Nella ripresa il Prato si allunga leggermente e ogni palla arpionata dai grigi sulla propria trequarti diventa un interessante contropiede. Al 55^ si materializza il raddoppio con Gonzalez: lancio lungo di Marras, Martinelli sbaglia il tempo, El Cartero si invola e infila Melgrati. Al 69^ il direttore di gara decreta la massima punizione per gli ospiti sanzionando l’intervento di Gozzi che, tentando di calciare una palla alta, sfiora il volto di De Marchi. Dal dischetto Moncini realizza di forza. Un rigore lo conquista anche l’Alessandria per un fallo su Iocolano ma Melgrati intuisce e respinge in angolo il penalty di Gonzalez. Al secondo minuto di recupero una punizione di Tomi da oltre trenta metri piega le mani a Vannucchi e porta in parità i toscani. Reazione immediata ma Gonzalez, defilato, colpisce il palo.

Alessandria Prato finisce così 2 a 2: quattro partite alla fine, solo un punto di vantaggio sulla Cremonese e nessun bonus più a disposizione. Adesso servono quattro vittorie per non buttare via speranze e tanto lavoro.

Fotografie di Ilaria Cutuli 

Alessandria_Prato_radiogold_11
Alessandria_Prato_radiogold_1
Alessandria_Prato_radiogold_2
Alessandria_Prato_radiogold_3
Alessandria_Prato_radiogold_4
Alessandria_Prato_radiogold_5
Alessandria_Prato_radiogold_6
Alessandria_Prato_radiogold_7
Alessandria_Prato_radiogold_8
Alessandria_Prato_radiogold_9
Alessandria_Prato_radiogold_10
Alessandria_Prato_radiogold_12
adv-93
Condividi:

adv-955
Commenti
Leggi Anche