CASALE – Una decisione nell’aria da tempo e ufficializzata questo venerdì mattina. Luigi Appierto ha rassegnato le dimissioni da presidente del Casale. L’ex numero uno nerostellato ha motivato la sua decisione in una lettera inviata al direttivo.

Dopo una lunga riflessione, con la presente, rassegno al Consiglio Direttivo, le mie dimissioni irrevocabili da Presidente dell’Fbc Casale. La decisione è maturata, non senza mio grande rincrescimento, in seguito al sommarsi degli impegni derivanti dalla mia attività di imprenditore e tali da impedirmi di dedicare alla società il tempo che essa meriterebbe” Continua dopo il banner

adv-635

Appierto ha poi fatto un bilancio del suo triennio di presidente: “Sono stati tre anni intensi, durante i quali gli obiettivi che ci eravamo prefissi al momento del mio insediamento, sono stati raggiunti. Questo grazie al sostegno che il direttivo non ha mai fatto mancare, unitamente all’eccellente lavoro sul campo svolto dal direttore generale Vittorio Turino insieme ai suoi collaboratori. Tanto è stato fatto, tanto rimane da fare.”

L’imprenditore ha poi fatto riferimento a una mancata sintonia con l’amministrazione comunale, a proposito di alcuni progetti che lo stesso Appierto aveva proposto per migliorare le strutture sportive ma che alla fine non si sono concretizzati: “Mi sarei aspettato una diversa “sensibilità”, un approccio più dinamico delle istituzioni cittadine nei confronti delle problematiche che in più di un’occasione abbiamo messo sul tavolo del confronto. Purtroppo ciò non è accaduto; tuttavia la mancata soluzione di tali problematiche non deve inibire la ricerca delle soluzioni da parte di chi assumerà la presidenza futura del Casale.”