AURORACALCIO AL-CASTELNOVESE 4-1

MARCATORI: pt 33′ Calderisi; st 9′ D.Martinengo, 27′ Calabrese, 28′ Fossati, 43′ rig.Crestanti. Continua dopo il banner

adv-493

AURORACALCIO AL (4-3-3): Bidone 6, Greco 6, Calabrese 6.5, Rebbi 6.5, Pappadà 6, Bianchi 6, D.Martinengo 6, Cassaneti 6, Calderisi 7 (15’ st Crestanti 6), M.Martinengo 6 (30’ st Porpora ng), Maldonado 6. A disp: Canelli, Porpora, Cozza, Crestanti, Jafri, Garofalo, Llojku. All.: sig. Moretto.

CASTELNOVESE (3-5-2): Brites 6.5, Trovamala 6, Setti 6, Ramundo 5.5, Bellantonio 6, Santi 6, Fossati 6.5, Tarditi 6 (10’ st Lagomarsino 6), Orsi 6, Longo 5.5 (25’ st Gatti ng), Belvedere 6. A disposizione: Andriolo, Gatti, Lagomarsino, Grandin. All.: sig. Alberto Tarditi.

 

ALESSANDRIA – L’Aurora fa man bassa della Castelnovese, imponendosi per 4-1 fra le mura di casa e dominando un incontro caratterizzato anche da qualche episodio arbitrale controverso. Nonostante le polemiche del dopo partita, tuttavia, la superiorità in campo dei padroni di casa è molto raramente messa in discussione, tanto da dominare il gioco sin dalle prime battute quando fra Martinengo e il gol si impone come ultimo baluardo Brites, che mura un’incursione. Al 12’, invece, la prima grande occasione per l’Aurora di andare in vantaggio: Setti perde goffamente un pallone in stop e serve involontariamente il contropiede a Calderisi che però si fa rubare il tempo da Brites che blocca in uscita la sfera. Al quarto d’ora ha l’occasione del riscatto, ma ancora una volta si lascia ipnotizzare da Brites, sciupando un’occasione innescata dalle retrovie. Al 25’ una pericolosissima incertezza di Bidone quasi rende fede al suo cognome, non favorendo per poco degli ospiti se non fosse per un disimpegno difensivo in extremis. Al 33’, tuttavia, il forcing dei locali è premiato: Calderisi  insacca battendo l’incolpevole Brites su invenzione di Rebbi, che accende i tifosi locali. La Castelnovese, praticamente assopita nel primo tempo, accenna qualche reazione in più nella ripresa: al 2’ Belvedere si ritrova a tu per tu con Bidone che è però bravo in anticipo. Si rivelerà, tuttavia, soltanto un episodio perché al 9’ arriva il raddoppio dell’Aurora. Su ripartenza del centrocampo, la palla arriva a Daniele Martinengo che è bravo ad insaccare. Il tris dei padroni di casa arriva, invece, sugli sviluppi di un corner dove svetta di testa in area Calabrese che batte Brites da posizione ravvicinata. Intanto l’arbitraggio del signor Vivona di Vercelli comincia a farsi discutibile, e fioccano i cartellini, da una parte e dall’altra. La Castelnovese, subìto il terzo gol, ha una reazione d’orgoglio che porta alla rete del 3-1. A segno Fossati, autore di una pregevole conclusione angolata, da fuori area, che non lascia scampo a Bidone. Il match si fa ancora più nervoso e culmina con l’espulsione, per somma di ammonizioni, di Belvedere. In superiorità numerica l’Aurora non ha problemi a controllare il match e nei minuti finali piazza il poker con Crestanti che, su rigore molto contestato per un presunto fallo di mano di Bellantonio in area, batte Brites. 

In collaborazione con Alessandria Sport – Il Corriere Delle Province