DALLE 18.30 AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SU PISTOIESE-ALESSANDRIA

PISTOIA – Dopo quattro sconfitte consecutive lontano da casa, l’Alessandria sfida questa sera la Pistoiese allo stadio Melani con la ferma volontà di interrompere questa striscia negativa. I grigi sfideranno una squadra reduce da una settimana turbolenta, caratterizzata dal cambio di allenatore: a sorpresa la società toscana ha infatti deciso di esonerare Remondina sostituendolo con Gianluca Atzori, nella speranza che arrivi la proverbiale “scossa”. L’Alessandria, quindi, dovrà stare attenta a non farsi “fulminare” dagli arancioni. Continua dopo il banner

adv-845

Nei grigi torna a disposizione Nicco dopo la squalifica ma mancherà Barlocco, appiedato dal giudice sportivo. Al suo posto toccherà a Manfrin. In difesa c’è da registrare il fondamentale ritorno di Piccolo, mentre a centrocampo mancherà Sestu, out per un problema muscolare. Dopo averlo messo in panchina contro il Tuttocuoio, mister Braglia potrebbe dare di nuovo una maglia da titolare a Gozzi, mentre Fischnaller sembra favorito su Iocolano per il ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Per il resto tutto confermato. Davanti a Vannucchi, quindi, spazio a Celjak-Piccolo-Gozzi-Manfrin, in mezzo il duo Cazzola-Branca, con Marras a destra e Fischnaller a sinistra. In attacco la super coppia da 32 gol Gonzalez-Bocalon.

Sul fronte opposto, invece, nonostante i pochi giorni a disposizione mister Atzori imposterà gli undici titolari col suo modulo preferito, il 3-5-2, accantonando il 4-3-3 del suo predecessore. “In primis lavoreremo sulla fase difensiva abbiamo subito più di un gol a partita” ha detto il tecnico in conferenza stampa “dobbiamo abbassare questa media”. In retroguardia, però, si registra una vera e propria emergenza: mancheranno i terzini Guglielmotti e Placido, oltre al centrale Fissore. Zanon, inoltre, tornerà a disposizione ma solo per la panchina. Per questo, davanti al portiere Feola, agiranno Priola-Colombini-Neuton. A centrocampo, invece, confermato Minotti in regia con Hamlili e Benedetti ai lati, con Luperini e Sammartino in fascia. Davanti, infine, toccherà all’esperto Colombo, affiancato da Rovini.