AGGIORNAMENTO –  Tragedia questo mercoledì a Ovada. Un ovadese di 68 anni si è tolto la vita gettandosi dal ponte sulla ex statale 456 del Turchino, prima del passaggio a livello.  A trovare il corpo sul greto del fiume sono stati la moglie e il figlio del pensionato. Allarmati dall’assenza dell’uomo, forse uscito di casa già durante la notte, i due di prima mattina erano corsi a cercare il famigliare, che in un biglietto aveva annunciato la volontà di farla finita, forse a causa della depressione che l’aveva colpito. Lanciato l’allarme, sul posto sono accorsi i Carabinieri di Ovada, il 118 e i Vigili del Fuoco. Le operazioni per recuperare il corpo dell’ovadese, durate alcune ore, questo mercoledì hanno rallentato il traffico lungo l’ex statale del Turchino a Ovada e anche lungo la linea ferroviaria Acqui-Genova.

  Continua dopo il banner

adv-656

OVADA – Intervento dei Vigili del Fuoco, del 118 e delle Forze dell’ordine questa mattina alle 7.30 a Ovada, all’altezza del ponte sulla ex statale 456 del Turchino, in direzione Rossiglione, prima del passaggio a livello. I soccorsi sono scattati per una persona che ha deciso di lanciarsi dalla struttura.

I pompieri stanno intervenendo con un gommone per recuperare il corpo dell’uomo di una sessantina d’anni, finito nelle acque dello Stura.