ARQUATA SCRIVIA – Da qualche settimana sono diventati più stringenti i controlli per bloccare la pressante richiesta di denaro ai cittadini vicino ai supermercati e agli esercizi commerciali di Arquata Scrivia. Anche l’attività dei Carabinieri è stata intensificata dopo l’ordinanza comunale contro l’accattonaggio molesto che ha fissato sanzioni da 25 a 250 euro. I controlli delle ultime settimane hanno permesso di identificare sei cittadini extracomunitari poi sanzionati per violazione delle norme sulla tutela del decoro urbano. Per altre sei persone è stato invece avviato il procedimento per il divieto di ritorno del Comune di Arquata Scrivia. Tra le persone multate per l’insistente richiesta di denaro anche un novese di 38 anni, sorpreso poco dopo dai Carabinieri con delle bottiglie di liquore del valore di 50 euro rubate dagli scaffali di un supermercato di Arquata.  Oltre alla multa, l’uomo ha collezionato una denuncia per furto ed è stato segnalato alla Prefettura perché trovato in possesso di una piccola quantità di stupefacente. Segnalazione in Prefettura anche per  un 27enne di Novi fermato durante un controllo in via delle Filatrici e trovato in possesso di circa 2 grammi di stupefacente.