ALESSANDRIA – La Polizia Municipale di Alessandria ha denunciato quattro uomini di origine marocchina per occupazione abusiva di edificio. Tre di loro dovranno anche rispondere di violazione alle norme sull’immigrazione perché sono risultati clandestini. Giovedì mattina i vigili urbani sono intervenuti insieme ai colleghi della Polizia Giudiziaria in una casa popolare in via Martiri della Benedicta, 59, al quartiere Cristo.

All’interno c’erano i quattro uomini, sdraiati su giacigli di fortuna. I quattro, privi di documenti, sono stati posti in stato di fermo e identificati. Al termine dei controlli sono risultati pluripregiudicati con precedenti anche in materia di droga. Continua dopo il banner

adv-938

All’interno dell’alloggio sono state rinvenute alcune siringhe e un rudimentale strumento per il consumo di stupefacenti. Il fiuto dei cani antidroga Fox e Orso Grigio ha permesso di trovare dietro un interruttore della luce un involucro contente 16,50 grammi di hashish, oltre a tre telefoni cellulari non di proprietà dei fermati che sono stati sequestrati. L’immobile è stato riconsegnato al personale dell’ATC presente sul posto.

Ancora una volta mi congratulo con la Polizia Municipale di Alessandria che con costanza e grande professionalità si prodiga per il controllo del territorio” ha commentato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco “Un passo dopo l’altro procediamo al contrasto dell’illegalità per garantire ai cittadini, una Alessandria più sicura e di conseguenza più vivibile. Questa operazione, assieme a quelle compiute nelle scorse settimane, dimostra come il presidio operato dalle Forze dell’Ordine non venga mai meno e stia dando i risultati sperati sul piano del controllo del territorio e della repressione dei reati”.