PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Si apre il secondo mandato di presidenza provinciale per Gian Piero Ameglio, agricoltore e allevatore, rieletto all’unanimità alla guida della rappresentanza agricola della Cia di Alessandria. L’Assemblea elettiva si è svolta venerdì 12 gennaio a Palazzo Monferrato, alla presenza del presidente nazionale Cia Dino Scanavino, degli agricoltori associati e dei vari delegati.

Ringrazio i soci Cia che hanno confermato la loro fiducia nel mio incarico – ha commentato Ameglio – che andrà nella direzione della prosecuzione dell’impegno verso la risoluzione dei principali problemi del mondo agricolo, due su tutti la gestione della fauna selvatica e lo snellimento burocratico, ma anche verso le opportunità che nascono sul territorio, come la collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale, il consolidamento dei rapporti istituzionali, lo sviluppo di economie di rete e di sinergie aziendali tra associati. La Cia è un’Organizzazione viva e dinamica, staremo al passo coi tempi assecondando le esigenze, le iniziative e le segnalazioni che arrivano dai nostri imprenditori associati. Si apre un nuovo periodo dove il territorio e le nostre attività agricole saranno valorizzati e innovati, mantenendo comunque saldi i valori della tradizione“. Continua dopo il banner

adv-433

Secondo lo Statuto della Confederazione, il Presidente deve essere un imprenditore agricolo e non dipendente del sistema Cia, rimane in carica per quattro anni e per non più di due mandati pieni e consecutivi. Tra le sue funzioni: rappresenta il sistema Cia; convoca e presiede la Giunta, la Direzione, presiede i lavori dell’Assemblea della Provincia CIA; è il rappresentante legale della Cia provinciale; firma e sottoscrive gli atti di straordinaria gestione ed amministrazione; assume, in via d’urgenza, delibere di competenza della Giunta, che sottopone poi a ratifica alla stessa.

Gian Piero Ameglio resterà in carica per il quadriennio 2018/2021.