TORTONA – L’agricoltura sociale comincia a dare buoni frutti anche in Piemonte e in provincia di Alessandria.  La normativa in materia consente a una pluralità di soggetti diversi di strutturare nuove reti di relazioni fino alla creazione di nuove e inedite opportunità di welfare. La Città di Tortona ha deciso di analizzare i percorsi imprenditoriali già sviluppati anche nell’Alessandrino con un incontro in programma giovedì 15 febbraio. Nella Sala Romita del Comune, in corso Alessandria 62 a Tortona, agricoltori, educatori, professionisti, operatori sociali, politici e chiunque fosse interessato a sviluppare progetti di agricoltura sociale, dalle 11 del mattino, potrà assistere alla presentazione di tre progetti attivati in provincia: “Bee my job” dell’associazione Cambalache di Alessandria, “Pazza Idea” della cooperativa Pazza Idea di Novi Ligure e il progetto “Luca: affronto la vita da maggiorenne” dell’azienda agricola Elilu – Scuola di Multifunzionalità Agricola Familiare di Castelnuovo Scrivia. A concludere l’incontro, introdotto dal vicesindaco di Tortona Marcella Graziano e coordinato da Moreno Baggini di Rete Agricoltura Sociale, sarà l’intervento dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero.

Di seguito il programma dell’incontro:
ore 11.00 Introduzione di Marcella Graziano – Vice sindaco e Assessore all’Agricoltura della Città di Tortona
ore 11.15 Presentazione di 3 progetti in provincia di Alessandria
coordina Moreno Baggini – Rete Agricoltura Sociale
– Progetto: “Bee my job”: Mara Alacqua – Presidente Cambalache APS – Alessandria
– Progetto: “Pazza Idea”: Mario Chirico – Pazza Idea Soc.Coop.- Novi Ligure
– Progetto: “Luca: affronto la vita da maggiorenne
– Luca Benicchi – Az. Agr. elilu – Scuola di Multifunzionalità Agricola Familiare – Castelnuovo Scrivia
Ore 12.30  Giorgio Ferrero Assessore Regionale all’Agricoltura : L’agricoltura sociale in Piemonte Continua dopo il banner

adv-106