PIEMONTE – Le difficili condizioni meteo dei prossimi giorni hanno messo in allarme le società del Gruppo FS Italiane, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, che hanno quindi attivato i “Piani neve e Gelo”.

Rfi ha quindi avviato le procedure previste per garantire una regolare circolazione dei mezzi. In particolare “verranno presidiate con tecnici gli impianti nevralgici, con particolare attenzione ai nodi ferroviari urbani” e per le linee ferroviarie è stato predisposto il piano di lubrificazione dei cavi elettrici e di corse raschiaghiaccio, un’operazione che dovrebbe consentire di mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni. È stata incrementata la presenza del personale ferroviario con turni articolati nelle 24 ore, per l’intero periodo dell’emergenza. Il personale sarà supportato anche dagli addetti delle ditte appaltatrici. Contemporaneamente sono stati attivati i Centri operativi regionali per il monitoraggio in tempo reale del traffico ferroviario in coordinamento con la Sala Operativa nazionale di Roma. Nel caso di precipitazioni nevose poi sono pronti i mezzi spazzaneve per la pulizia dei binari nei punti nevralgici della rete e nelle stazioni, sono stati attivati i sistemi di “snevamento” e riscaldamento degli scambi.

Il “Piano neve e Gelo” di Trenitalia prevede il potenziamento dei servizi di assistenza ai clienti e, in caso di peggioramento delle condizioni meteo e di fenomeni di particolare intensità, la riprogrammazione dei servizi di trasporto con riduzione progressiva dei treni e cadenzamento orario, oltre a specifiche misure tecniche e organizzative per garantire la regolarità del servizio ripianificato.

Inoltre, sono previste azioni per preservare l’efficienza di locomotori e automotrici e il regolare funzionamento dei sistemi di sicurezza, delle porte delle vetture, degli impianti di riscaldamento.

I servizi commerciali potranno subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo.