ALESSANDRIA – Anche Amag ha aderito alla settimana europea della mobilità sostenibile e in particolare all’iniziativa “Bike to work” per incentivare comportamenti virtuosi e uno stile di vita sano. Amag venerdì 21 settembre ha invitato i suoi dipendenti a recarsi al lavoro in bici o a piedi, facendosi portavoce di una delle proposte della settimana della mobilità: il BIKE2WORK. L’iniziativa è stata promossa tra i lavoratori e registrata ufficialmente sul sito del Ministero dell’Ambiente.

In totale hanno aderito 40 dipendenti che hanno percorso 87 km in bici o a piedi e una volta raggiunto il luogo di lavoro hanno gustato una rigenerante colazione.
Nel dettaglio:
• n. 28 dipendenti hanno utilizzato la bicicletta;
• n. 7 dipendenti hanno raggiunto il luogo di lavoro a piedi;
• n. 3 dipendenti hanno utilizzato i mezzi pubblici, per poi raggiungere il luogo di lavoro a piedi;
• n. 2 dipendenti hanno fatto ricorso alla formula treno + bici.

Considerando che un auto diesel emette mediamente 114gr di C02 per km, l’iniziativa di questa mattina ha permesso di risparmiare l’emissione in atmosfera di 9918 gr di C02. “Il nostro Gruppo – dichiara l’Amministratore Delegato Mauro Bressanè impegnato ogni giorno nel tenere insieme la qualità dei servizi pubblici con la responsabilità sociale e ambientale delle proprie azioni. Ecco perché abbiamo voluto fortemente promuovere gli obiettivi della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, non solo aderendo all’iniziativa biketowork per sensibilizzare i nostri dipendenti all’utilizzo della bici ma acquistando anche due biciclette da usare ogni giorno per i brevi spostamenti in città del personale impegnato al lavoro. Intendiamo, così, dare il buon esempio e avviare un percorso virtuoso per migliorare l’impronta ambientale dell’azienda agendo al contempo sul benessere fisico delle nostre persone”.

E conclude il Presidente Paolo Arrobbio:“Il tema della mobilità sostenibile è centrale per tutti i cittadini e strettamente connesso a quello della qualità dell’aria ed è questo il motivo per cui vogliamo impegnare risorse anche nel settore della mobilità elettrica e dell’energia pulita. Innovazione e qualità del servizio sono i nostri obiettivi”.