CASALE MONFERRATO –  Era dotata di tutti gli accessori la serra costruita in camera da letto da un ragazzo di 23 anni per coltivare marijuana. La Polizia di Casale Monferrato l’ha scoperta la scorsa settimana dopo aver raccolto diverse segnalazioni di cittadini infastiditi dal tipico odore della canapa indiana.

Entrati nel palazzo nel centro della città monferrina, i poliziotti hanno subito individuato un tubo da una finestra socchiusa. Saliti nell’appartamento dove il cittadino italiano di 23 anni convive con la compagna di 28, il personale della Squadra Investigativa ha trovato 4 piante di canapa indiana alte circa 1,20 metri che crescevano rigogliose nella serra completa di reattore per la regolazione della luce, di termostato di refrigerazione, di tre termometri per la rilevazione del calore e di un filtro di aspirazione con un canale per l’espulsione dell’aria.

Estesa la perquisizione anche alle altre stanze della casa, la Polizia ha sequestrato anche 6,2 grammi di hashish e 1,850 Kg di marijuana e ha fatto scattare la denuncia per detenzione di stupefacenti con finalità di spaccio nei confronti del ragazzo di 23 anni, che ha ammesso di essere l’unico proprietario della droga e responsabile della coltivazione.