ALESSANDRIA – I Carabinieri del Nucleo operativo Ambientale di Alessandria hanno trovato e sequestrato un altro cumulo di rifiuti. Si tratta di 40 metri cubi di materiali plastici insieme ad altri materiali organici nascosti in un’area di 200 metri quadri.

La massa di rifiuti è stata recuperata a Spinetta Marengo, in uno spazio adiacente al centro polifunzionale Bellavita.

La natura di quanto rinvenuto, materiali plastici frammisti ad altri scarti derivanti dal trattamento ambientale professionale, sembra portare ad altri episodi già riscontrati e perseguiti dal NOE.

I reati ora contestati sono gestione illecita di rifiuti e deposito incontrollato a carico di ignoti. Le indagini per contrastare questo tipo di fenomeni proseguono e mirano a individuare i responsabili dell’accaduto.