adv-484
adv-717
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
adv-518

AGGIORNAMENTO – Sono in carcere a Vercelli, a disposizione dell’Autorità giudiziaria, i quattro ragazzi stranieri sorpresi mercoledì notte all’interno del locale “Nonoia” di Casale Monferrato mentre cercavano di smurare la cassaforte del locale. Diverse pattuglie si sono radunate all’esterno dell’attività appena arrivata la segnalazione di movimenti sospetti. Quando i Carabinieri del Nor di Casale, insieme alle pattuglie delle Stazioni di Gabiano, Murisengo, Fubine e Pontestura sono entrati all’interno hanno arrestato in flagranza i quattro ragazzi  per tentato furto aggravato.

In manette sono finiti i tre giovani rumeni Roberta Misaru, 19 anni, il 21enne Francisc Misaru, Andrei Alexandru Grosu, 23 anni, e il 20enne moldavo Ion Deacov. Arrestati i giovani, i Carabinieri hanno sequestrato tutto il materiale da scasso usato dai quattro e restituito ai legittimi proprietari il materiale ferroso e tutti gli altri oggetti di valore che i ladri avevano già accatastato prima di iniziare a smurare la cassaforte.

Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Carabinieri cassaforte nonoia Casale
Condividi:

CASALE MONFERRATO – Quando le pattuglie dei Carabinieri sono entrate nel locale di Casale Monferrato, una ragazza da poco maggiorenne e i tre complici di qualche anno più grandi stavano letteralmente “smurando” la cassaforte. I giovani ladri, però, avevano già accatastato rame, materiale metallico, computer e ogni altro oggetto di valore trovato all’interno del “Nonoia”.

L’intervento dei Carabinieri delle Compagnia di Casale Monferrato martedì sera ha permesso di sventare il furto nel locale della città monferrina e fatto scattare le manette ai polsi di quattro giovani ragazzi stranieri, arrestati in flagranza di reato.

A dirottare le pattuglie dei Carabinieri nel locale era stata la chiamata di uno dei proprietari che si era accorto della presenza di estranei all’interno della struttura, in questi giorni in fase di ristrutturazione.

adv-876
Leggi Anche
X