ACQUI TERME – Ad Acqui Terme da domenica 10 febbraio i cittadini potranno passeggiare in piazza Mario Bosio. La città termale, infatti, intitolerà ufficialmente la piazza tra il ponte Carlo Alberto e la scalinata che porta alla pista ciclabile lungo il greto del fiume Bormida al coraggioso compositore e musicista acquese, scomparso 35 anni fa.

l Maestro Mario Bosio nel 1945 ricostituì la Banda cittadina e scrisse gli spartiti per commemorare la Liberazione all’insaputa dei tedeschi. Mario Bosio, hanno ricordato da Palazzo Levi “amava profondamente la sua città natale e portava il suo nome con sé: dai grandi concerti alle sagre paesane, dalla Svizzera alla Francia fino alla Spagna. Nello stesso periodo in cui Acqui Terme conobbe Monsignor Giovanni Galliano e Don Viotti, compose un Ave Maria, brano che ancora oggi viene eseguito in occasione della messa solenne nel Duomo di Acqui Terme, e numerose preghiere”.

L’idea di intitolare la piazza al compositore e musicista acquese era nata un anno fa su proposta di associazioni e gruppi politici che era stata sposata immediatamente dall’Amministrazione Comunale. L’inaugurazione della piazza intitolata al Maestro Mario Bosio domenica 10 febbraio, alle 12, sarà quindi “una festa per tutta la città