Ovada stazione treni taglio del nastro

OVADA – Due nuovi ascensori dotati di telecamere di videosorveglianza e marciapiedi con percorsi tattili e più alti di 55 centimetri per agevolare la salita e la discesa dai treni. Sono queste alcune delle novità di cui potranno usufruire i pendolari a Ovada.

Rete Ferroviaria italiana ha terminato e presentato ufficialmente tutti gli interventi di restyling della stazione. I lavori, costati complessivamente 4,5 milioni di euro, sono stati definiti e realizzati in accordo con la Soprintendenza e hanno fatto risplendere anche gli storici soffitti dell’atrio, valorizzati da un nuovo sistema di illuminazione a led, e anche gli ambienti della sala d’attesa.

Rfi ha poi restaurato le antiche pensiline in ferro, sostituito tutte le porte del piano terra e installato un nuovo e più potente impianto di illuminazione all’esterno della stazione. Restauro completo anche per i servizi igienici dove è presente il bagno disabili con fasciatoio e seggiolino di appoggio per i bimbi e nuovi lavabi con la tecnologia no touch per aria, acqua e sapone. Completamente rinnovati sottopasso e scale con rivestimenti, pavimentazione, illuminazione e nuove pensiline in corrispondenza dei vani scale.

È in corso la progettazione del nuovo impianto di informazione al pubblico che prevede l’installazione di moderne periferiche audio e video di ultima generazione. Completeranno gli interventi la realizzazione della recinzione esterna e la nuova pavimentazione dell’area antistante il fabbricato stazione – lato fermata Trasporto pubblico locale – con percorsi per ipovedenti (esterni e interni) e l’inserimento di nuove mappe tattili.

Ovada Stazione treni