Comune Ovada

OVADA – “Una persona dalla grande modestia e con un altrettanto grande capacità di visione”. Così il sindaco di Ovada, Paolo Lantero, descrive Lorenzo Bottero, che prima di lui indossò la fascia di primo cittadino dal 1980 al 1985 e poi per un breve periodo nel 1986. Tolta la fascia da sindaco, ha ricordato Lantero, Bottero per anni aveva continuato a valorizzare e raccontare il territorio, e soprattutto il tamburello e lo sport ovadese, sulle pagine dei giornali. Corrispondente della Stampa aveva scritto anche per altre testate di prestigio, come “l’Unità”.

Tra i decani del giornalismo provinciale, Renzo Bottero da qualche giorno era ricoverato all’Ospedale di Ovada dove è spento all’età di 87 anni. “Era una persona di grande cultura e ricordo ancora con piacere le nostre lunghe chiaccherate, soprattutto subito dopo la mia elezione. Era capace di valutare e mostrarti le cose sotto diversi aspetti. Una persona decisamente speciale e interessante, che di cerco mancherà a tutta la città di Ovada”.

Il rosario sarà recitato lunedì 18 febbraio alle 20 nella chiesa dell’Assunta di Ovada dove martedì mattina, alle 10, sarà poi celebrato il funerale.