aral
adv-108

AGGIORNAMENTO ORE 21: L’assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria Paolo Borasio ha scritto sulla sua pagina Facebook che il piano di concordato di Aral è stato depositato in Tribunale senza riserve da parte dell’attestatore. “Un fatto molto importante e significativo sia da un punto di vista giuridico che fattuale e di prospettiva” ha sottolineato il membro della Giunta Cuttica.

ALESSANDRIA – Sono giorni decisivi per il futuro di Aral, la partecipata del Comune di Alessandria addetta al trattamento dei rifiuti. Giovedì l’assemblea dei soci ha approvato il regolamento sugli strumenti finanziari partecipativi, la modalità scelta per saldare i debiti verso i fornitori. Poco prima il cda aveva anche dato il via libera al piano di concordato che questo venerdì sarà depositato in Tribunale, in attesa della pronuncia definitiva prevista tra circa un mese e mezzo.

Mercoledì, inoltre, Amiu Genova è diventata ufficialmente socia di Aral, acquisendo il 2% delle quote. “Tutto procede per il verso giusto” ha sottolineato a Radio Gold l’assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria Paolo Borasio.

adv-124

L’ultimo step sarà poi l’approvazione dei patti para-sociali per il controllo analogo.

“Con Amiu Genova stiamo lavorando per trovare la formula corretta” ha aggiunto il membro della Giunta Cuttica “su questo si dovranno ancora pronunciare i consigli comunali di tutti i soci. Poi tutta la documentazione sarà a sua volta trasmessa in Tribunale. Insomma, finora è stato fatto un grande lavoro. Rispetto a sei mesi fa la prospettiva di Aral è cambiata in positivo. C’è un cauto ottimismo sul fatto che tutto possa risolversi per il verso giusto, teniamo però un profilo basso viste le valutazioni che il Tribunale dovrà ancora formulare”.

Foto di repertorio

adv-563