Ricetta medica

PIEMONTE – La validità delle ricette mediche passa da due a sei mesi. L’estensione arriva su decisione della Regione Piemonte per alleggerire il carico burocratico nei confronti del sistema sanitario e agevolare i cittadini. Il provvedimento riguarda le ricette prescritte dai medici di famiglia, dai pediatri e dai medici specialisti ambulatoriali.

“L’allungamento della validità della ricetta sarà di aiuto in particolare per i malati cronici – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, autore della delibera poi approvata in giunta – e per le persone che hanno necessità di controlli frequenti, che avranno più tempo per poter prenotare visite o esami senza dover tornare dal proprio medico”.