ROCCA GRIMALDA – Sabato 23 e domenica 24 febbraio a Rocca Grimalda torna la Lachera, il tipico Carnevale del paese. Quest’anno nelle campagne e nelle vie del borgo sfileranno anche i Lancovski Korant, maschere provenienti da Lancova Vas, in Slovenia. Ancora oggi come nei tempi antichi, i giovani ragazzi di Lancova Vas si travestono nel periodo di Carnevale con queste maschere demoniache ricoperte di velli di pecora, corna bovine, orecchie ed una lunga lingua rossa. Esattamente come quelle della Lachera, con il loro arrivo rumoroso, queste maschere dall’aspetto animale cacciano l’inverno e gli spiriti malvagi e richiamano la primavera agitando i loro campanacci e il loro bastone, ricoperto di spine di porcospino.

Il tradizione Carnevale a Rocca Grimalda inizierà alle 16 di sabato 23 febbraio con la questua nelle campagne. Il corteo visiterà alcune cascine del territorio eseguendo le tradizionali danze propiziatorie nelle aie per rientrare in paese intorno alle 20 e raggiungere il Belvedere dove verrà bruciato il Carvà con suggestive danze intorno al fuoco.
Sempre sabato 23 febbraio, dalle 18 circa, nel centro storico di Rocca Grimalda si terrà anche la questua dei bambini. Accompagnati dal suono di campanacci e coperchi busseranno di casa in casa chiedendo dolci e generi alimentari. La questa dei bambini terminerà alle 19 con una grande abbuffata conclusiva, ovviamente in tempo per il falò delle 20 al Belvedere.

Il Carnevale a Rocca Grimalda proseguirà poi domenica 24 febbraio. Terminata la questua nelle campagne, alle 15 il corteo della Lachera sfilerà in paese esibendo i prodotti raccolti ed eseguendo le danze tradizionali nelle poste dalla “Porta” al “Belvedere”. Ad animare il centro storico di Rocca Grimalda anche street band, musicanti e giochi per i bambini al Belvedere. Grazie alle associazioni locali, in ogni via non mancheranno buon cibo e buon vino.