Gianfranco Pasquinelli Spazzounner


ALESSANDRIA – Continua il nostro viaggio tra le persone impegnate concretamente nella tutela dell’ambiente e questa volta andiamo di corsa, insieme agli Spazzorunners. Parliamo di Gianfranco e Roberto, appassionati di corsa e abituati a percorrere le colline e i luoghi amati da chi pratica footing, gli stessi che quotidianamente vengono feriti da persone maleducate e incivili.

La prova arriva, ha spiegato lo Spazzorunner Gianfranco Pasquinelli, dai sacchetti pieni di rifiuti che raccogliamo “ogni settimana“. Proprio per la mole di spazzatura abbandonata ormai Roberto e Gianfranco camminano anziché correre. E sono stati i sacchetti abbandonati, i rottami o i pacchetti di sigarette trovati nei posti frequentati dai corridori, ha raccontato a Radio Gold Gianfranco, ad aver indotto gli spazzorunners a ‘sporcrasi le mani’. “Ogni settimana, durante i miei percorsi, tengo pulita una tratta perché sistematicamente si trovano i rifiuti“.

La loro attività, purtroppo consueta, è la stessa che sta contagiando molti paesi in Europa, ad esempio con il #trashchallenge. Sul loro sito invitano tutti a prendere parte a questa missione di pulizia ma che più in generale rappresenta una buona azione, che alla fine gratifica. “Facciamo qualcosa , non lasciamo che il 10% (forse siamo ottimisti) rovini il mondo di tutti“.