semaforo_rosso
adv-558

ALESSANDRIA – Installare in città cinque nuovi semafori dotati di videocamera nei prossimi tre anni. Questa l’intenzione dell’amministrazione di Alessandria, rimarcata nell’ultima Commissione Bilancio. Nel previsionale, approvato giovedì scorso in consiglio comunale, dalle future multe si prospettano circa 22 milioni lordi di entrate complessive fino al 2021, quasi 2 milioni e 700 mila euro netti entro fine anno.

La collocazione dei semafori Vista Red sarà stabilità nell’ambito di una attenta analisi delle autorità competenti. Dall’installazione si prevedono dei picchi sul numero di multe nei primi due anni e un drastico calo degli incidenti, come è avvenuto tra Spalto Marengo e via Marengo, da quando nel 2015 è stato installato il primo semaforo con videocamera.

Ancora da stabilire il cronoprogramma preciso degli interventi e quanti semafori “intelligenti” saranno subito montati. Sulla collocazione, comunque, è già stata individuata la prima area a rischio incidenti che potrebbe essere monitorata da questi particolari apparecchi: con tutta probabilità il primo nuovo Vista Red sarà montato all’uscita di Alessandria verso Spinetta, nell’incrocio tra via Marengo e viale Massobrio. 

adv-385

Proprio per finanziare questi semafori Palazzo Rosso stanzierà 250 mila euro nel 2019, 450 mila euro nel 2020 e altrettanti nel 2021.

La minoranza ha espresso la sua perplessità sul fatto di poter incassare una cifra molto alta dalle multe già da quest’anno, visto che dal punto di vista dei tempi il primo nuovo Vista Red comparirà non prima di agosto o settembre. 

adv-259