Classifica salute Sole 24ore
adv-197

ALESSANDRIA – Alessandria è al penultimo posto nella classifica sulla salute stilata dal Sole24ore. Dietro la provincia alessandrina c’è solo Rieti. Il giornale economico ha compilato la graduatoria incrociando 12 indicatori, incentrati in particolare su tre aspetti fondamentali della salute: performance demografiche registrate negli ultimi anni come l’incremento della speranza di vita alla nascita; fenomeni socio-sanitari, ad esempio la mortalità annua per tumore e per infarto e il consumo di farmaci; livelli di accesso ai servizi sanitari, in particolare con riferimento alle strutture sanitarie.

I dati riferiti ad Alessandria sono preoccupanti. Il nostro territorio spicca per la mortalità causata da tumori (ultimo posto), mentre il tasso di mortalità complessivo colloca la provincia al 100esimo posto. Vanno meglio gli indicatori legati alla mortalità per infarto miocardico acuto (50esimo posto) e sull’aumento della speranza di vita (44esimo posto). La situazione però torna a peggiorare quando si parla di consumi di farmaci per asma (88esimo posto) e ipertensione (93esimo posto).

Nonostante il pessimo piazzamento nella classifica finale sono anche pochi i medici di base, un numero complessivo che colloca il territorio al terzultimo posto anche se va un po’ meglio lo scenario riferito ai pediatri (82esimo posto). Il quadro dei medici si chiude con i geriatri e anche qui, sebbene l’alessandrino sia noto per la popolazione anziana, il piazzamento è nei bassi fondi (100esimo).

adv-941

Le buone notizie arrivano solo dal comparto ospedaliero con una recettività (dimissioni di residenti avvenuta fuori regione) ai buoni livelli (32esima) anche se resta alta l’emigrazione ospedaliera visto che Alessandria si colloca all’83esimo posto su 107 province.