martina_kira

AGGIORNAMENTO ORE 10: Ascolta l’intervista a Martina Pastorino su Radio Gold, realizzata questa mattina da Franco Tasca.

AGGIORNAMENTO ORE 9.20: A celebrare l’impresa dell’ovadese Martina Pastorino è stato proprio il sindaco di Ovada, Paolo Lantero: “Martina e Kira hanno compiuto un lungo percorso di incontri e testimonianza. A ricordare che qualunque violenza è inaccettabile, ancor più quando contro le donne” ha scritto il primo cittadino sulla sua pagina Facebook “Ogni atteggiamento preponderante o discriminatorio al lavoro, in famiglia, nella vita comune rappresenta “violenza” e pur se non confondibile con la violenza fisica, va combattuto e allontanato. Noi compagni, amici, fratelli, mariti abbiamo il dovere etico, morale, civile di difendere le donne da ogni prevaricazione. Grazie a Martina e Kira che con una lunga passeggiata ce lo hanno ricordato, con semplicità ma efficacia, ogni giorno per venticinque giorni! Non dimentichiamolo mai!”

ROMA – Una splendida avventura, conclusa con un piacevole colpo di scena. La giovane Martina Pastorino e la sua cagnolina Kira hanno raggiunto a piedi Roma con tre giorni di anticipo, bruciando letteralmente le tappe e completando così al meglio una impresa splendida: raggiungere la Capitale in meno di un mese camminando per quasi 700 chilometri e portando un messaggio di speranza e di coraggio, a sostengo delle vittime di violenza.

adv-827

“La Forza è Donna”: questo era il titolo, oltremodo azzeccato visto il finale, del progetto promosso dal centro antiviolenza me.Dea di Alessandria.

Nonostante i dolori e la stanchezza avevo tanta voglia di arrivare, sono molto contenta, non pensavo di farcela così bene, sia io che Kira” ha raccontato Martina ai nostri microfoni.

In questo viaggio la giovane ovadese ha incontrato le volontarie dei tanti centri antiviolenza italiani, di Viareggio, Lucca, Siena e Viterbo, riuniti nella rete D.i.r.e., ascoltando storie, confrontandosi e condividendo le loro battaglie.

adv-131

Un appuntamento che, ovviamente, è in programma anche nella Capitale, a Villa Ada.

“L’ultima tappa doveva essere la mia, me la sarei dedicata da sola” ha scritto Martina sulla sua pagina Facebookper la determinazione che ci ho messo, per i chilometri fatti, per le risate e i pianti, per i nuovi amici, per i posti visti. Poi” rivolta alla sua cagnolina Kira “stasera ti ho guardata e ho pensato che in tutto questo non potevo avere al mio fianco una compagna di viaggio migliore. Tu così piccola ma piena di energia, ti sei sparata 700 km senza fare una piega, senza chiedere niente, sempre pronta a scodinzolare anche quando nei momenti no di fatica me la prendevo con te. Sei la cagnolina più forte che io abbia mai visto. Questa tappa è per te, Kiki, questo viaggio invece è nostro e resterà il più bello, per sempre!”

La diretta Facebook di Martina, la scorsa notte in Piazza San Pietro.