OVADA – Questo mercoledì alle 21, al Teatro Splendor di Ovada, verrà consegnato il Premio Testimone di Pace. Il riconoscimento, giunto alla sua nona edizione, verrà consegnato quest’anno alla memoria di Don Walter Fiocchi, parroco di Castelceriolo scomparso di recente. Il religioso si era dedicato con passione alla causa del popolo palestinese.
La serata sarà contraddistinta anche dalla commemorazione per il Centenario dall’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale. Relatore sarà il professor Maurilio Guasco, docente dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale. Guasco ripercorrerà i tragici eventi accaduti durante la Grande Guerra, partendo dalla storica frase di Papa Benedetto XV che definiva il conflitto come “Un inutile strage”. 

La serata proseguirà discutendo del problema del conflitto israelo-palestinese, tema centrale visto l’impegno di Don Fiocchi per questa causa. Interverrà il professor Giovanni D’Elia, studioso dell’argomento peril Centro Studi “Serena Regis” di Torino. 

Infine il premio sarà ritirato dai membri dell’associazione “L’Ulivo e i Libri”, di cui Don Fiocchi era socio fondatore. L’associazione si occupa di sostenere lo studio di ragazzi palestinesi e immigrati. A ricordare la vita e l’operato del religioso, sarà Mara Scagni, presidente dell’ente.
Spazio anche per l’intrattenimento musicale con la flautista Giulia Cacciavillani e con il chitarrista Fausto Rossi.

adv-562