adv-817

ALESSANDRIA – Un gesto d’amore e anche un modo per coltivare un approccio etico. Il regalo dei Lions del territorio (Lions Club Alessandria Host, Alessandria Marengo, Bosco Marengo Santa Croce e Leo Club Alessandria) alla Caritas è un modo per alleviare le difficoltà delle persone povere e anche per promuovere comportamenti sempre più ecosostenibili. Lunedì è stata donata infatti una cargo-bike, una bici in grado di girare agilmente il centro della città per recuperare nei negozi il cibo invenduto. In questa maniera si riducono gli sprechi e si compie una buona azione. Il cibo raccolto finirà sulla “Tavola Amica”, la mensa che dà un sostegno alle persone in difficoltà, anche alla luce di un momento particolarmente delicato, vista l’impennata di richieste di aiuto per l’emergenza covid.

L’iniziativa Senza Eccedere – ha spiegato Gianluca Marocco, referente per il progetto del Centro Servizi per il Volontariato di Asti e Alessandriaè sostenuta da Regione Piemonte all’interno dei contributi previsti dalla L.R. 12/2015 “Promozione di interventi di recupero e valorizzazione dei beni invenduti”, che vede come capofila Opere Giustizia e Carità e coinvolge – sotto il coordinamento del CSVAA – una vasta rete di soggetti partners di entrambe le province (per Alessandria: San Vincenzo Consiglio Centrale AL, Coop Il Pane e le Rose, APS Cambalache, Coop Soc. Coompany &, CISSACA; per Asti: Caritas Asti, Il Dono del Volo, One More Life, San Vincenzo de Paoli Asti, Associazione Ti do Credito, CRI Asti, Comune di Asti). Un progetto che si inserisce tra le attività di supporto alle iniziative anti-spreco portate avanti dal CSV sulle due province.” “Al momento – ha dichiarato Giampaolo Mortara, direttore di Caritas Alessandriala raccolta delle eccedenze avviene presso alcuni esercizi cittadini tra panetterie e botteghe alimentari, ci auguriamo che siano nuove e ulteriori le realtà che decideranno di aderire.  
La cargo bike ci consente, infatti, di aggiungere un tassello totalmente ecologico ad un progetto di sensibilizzazione rispetto allo spreco alimentare che si inserisce in un percorso che portiamo avanti da diversi anni e a diversi livelli, con molte volenterose realtà del nostro territorio. Un gesto di attenzione nei confronti degli ultimi, da parte dei Club Lions, tutt’altro che isolato. Non possiamo che sperare che questa attenzione ai più poveri contribuisca a stimolare la solidarietà anche da parte di altre organizzazioni del nostro territorio”.

Il dono chiude un cerchio, ha spiegato Alfredo Canobbio governatore del Distretto 108 IA2 , dopo l’acquisto di un pulmino utilizzato per la raccolta quotidiana di generi alimentari presso alcuni centri della grande distribuzione, la recente fornitura di oltre 500 “borse della spesa” consegnate nel corso della pandemia alle famiglie indigenti grazie alla Protezione Civile e la colletta di prodotti per l’infanzia tuttora in corso presso le farmacie aderenti. “La cargo bike si aggiunge a tante concrete iniziative realizzate dai Lions e Leo Club della zona di Alessandria – ha affermato Alfredo Canobbio per aiutare le persone in difficoltà, dalle borse della spesa ai prodotti per l’infanzia raccolti presso le farmacie.   Un grazie all’Alessandria Sailing Team che unitamente al Distretto Lions ha contributo al progetto. Un grande plauso alla Caritas di Alessandria, per l’instancabile opera svolta quotidianamente e ai club Lions e Leo costantemente impegnati a offrire aiuto ai deboli, soccorso ai bisognosi, conforto ai sofferenti”.

adv-218

Padre Daniele Noè, delegato vescovile per la carità, prima di chiedere al Signore la benedizione della cargo bike e di tutte le persone – le presenti ma anche coloro che utilizzeranno il mezzo e coloro che beneficeranno dei beni raccolti -, ha portato il saluto del Vescovo di Alessandria, Mons. Guido Gallese e ha nuovamente ringraziato i Lions: “Recuperare il cibo per avere la possibilità di “recuperare” le persone – ha detto. Al centro di tutto c’è sempre la persona. Per questo, nel nostro essere Cristiani, abbiamo questo intento importante: l’essere attenti, vicini alla presenza di Cristo che si fa prossimo, che è presente nei nostri fratelli. Questa cargo bike è un mezzo per essere attenti alle necessità dell’altro. Grazie per tutto quello che avete fatto e che fate.”