Nuovi disagi per studenti e pendolari sulla tratta ferroviaria Alessandria-Casale

ALESSANDRIA – I viaggi in treno di studenti e pendolari tra Alessandria e Casale sembravano essere risolti e invece la fine delle vacanze natalizie ha portato una amara sorpresa. Lo denunciano alcuni genitori dei ragazzi che utilizzano la tratta. Da due mattine, spiegano, “hanno soppresso il treno delle 6.45 che parte da Alessandria e arriva a Valenza alle 7, una soluzione che già costringeva i ragazzi ad attendere 20 minuti prima di poter prendere il treno successivo verso Casale. Questo ora obbliga a prendere necessariamente il convoglio che parte dal capoluogo alle 6.40, un diretto che arriva alle 6.50 a Valenza, allungando ulteriormente l’attesa visto che tutti i viaggiatori devono rimanere 30 minuti fermi a Valenza prima di poter continuare il viaggio. Una situazione intollerabile“.

Dopo le proteste dei cittadini con Trenitalia l’azienda era corsa ai ripari offrendo un servizio bus sostitutivo ma “questa nuova situazione torna a causare un grande disagio per tutti e non riusciamo ad avere spiegazioni sul perché di questo cambio di programma – conclude il genitore di uno dei ragazzi”.