FRESONARA – Cresce il numero di Comuni virtuosi in provincia di Alessandria. Sono ben sedici ad essersi attivati per il servizio di raccolta della volontà di donazione di organi, tessuti e cellule derivante dal progetto “Una Scelta in Comune”.

Tra i Comuni migliori brilla Novi Ligure con la raccolta di 959 volontà. Alessandria ne ha raccolte 161, Casale 191.  Continua dopo il banner

adv-948

Dal 6 luglio a questi si è aggiunto anche Fresonara.

Negli ultimi mesi la volontà di numerosi cittadini è stata registrata nel Sistema Italiano Trapianti grazie all’adesione di Villadeati, Felizzano, Carbonara Scrivia, Pecetto di Valenza e Mirabello, gli ultimi Comuni in ordine di tempo ad aver aderito dalla provincia di Alessandria.

“A Fresonara ci sono tutti presupposti per una bella risposta: il Comune è piccolo, appena 706 abitanti ma 530 potenziali donatori tra cui 5 maggiorenni nel 2017” ha detto la vicesindaco Paola Penovi che nei giorni scorsi ha ricevuto la visita della presidente provinciale di AIDO, Nadia Biancato e della presidente del Gruppo Comunale AIDO di Novi Ligure, Isabella Sommo, di cui Fresonara fa parte.

Al cittadino maggiorenne che si reca presso gli uffici dell’anagrafe per il rilascio/rinnovo della carta di identità sarà chiesto, durante la preparazione del documento, se desidera dichiarare la
propria posizione rispetto alla donazione dei propri organi dopo la morte. Il cittadino potrà decidere liberamente se rilasciare o meno una dichiarazione, in caso affermativo gli sarà consegnato un modulo sul quale dichiarerà la propria posizione; l’operatore inserirà tale posizione sulla maschera informatica predisposta e stamperà due ricevute, una delle quali verrà consegnata al cittadino che potrà in tal modo controllare la correttezza dei dati inseriti. La posizione del cittadino verrà trasmessa al SIT – Sistema Informativo Trapianti – affinché sia registrata in modo permanente. Il modulo compilato dal cittadino e la seconda copia della ricevuta saranno conservati presso gli uffici dell’anagrafe.

“Una Scelta in Comune è una nuova opportunità che si offre ai cittadini e AIDO collaborerà con il Comune per informarli adeguatamente sulla necessità di esprimere la propria volontà” ha sottolineato Nadia Biancatoattualmente in Italia 9.162 persone sono in attesa di un trapianto; lo scorso anno a fronte di 2488 nuovi donatori si sono registrati 3417 trapianti a cui si devono aggiungere i 267 da vivente (fegato, reni). Ogni nuova dichiarazione di volontà significa speranza di nuova vita. La dichiarazione di volontà è un atto di consapevolezza e altruismo che solleva i famigliari da una decisione che spesso si materializza in un rifiuto.”

“Ad oggi AIDO raccoglie il maggior numero di consensi, pari a 1.341.545, ma il numero di dichiarazioni raccolte presso le Anagrafi Comunali è in crescita: attualmente sono 593.905 gli italiani che hanno manifestato la loro volontà rinnovando la carta di identità o richiedendo altri servizi su un totale di 2.087.592 iscritti al SIT. I numeri aumentano giorno dopo giorno. Il Piemonte in questo contesto ha una realtà molto ricettiva: 38623 gli iscritti tramite i Comuni, 89.304 tramite AIDO a cui si aggiungono i 3.540 tramite le ASL. Ma non basta. Ecco perché ogni nuova iniziativa è da festeggiare. Siamo molto contenti di come si siano attivati brillantemente gli ultimi Comuni che hanno aderito e l’aspettativa per Fresonara è alta. La provincia di Alessandria si sta comportando molto bene grazie all’iniziativa presa dalla Prefettura di Alessandria di informare e formare tutti i Comuni. Speriamo che presto altri Sindaci decidano di attivare le loro Anagrafi. Colgo l’occasione per complimentarmi con il Comune di Novi Ligure che brilla con le sue 959 iscrizioni, il miglior risultato qui da noi e tra i più eccellenti in Italia”.

Il Comune ha proceduto alla formazione del personale dell’Anagrafe grazie al corso tenutosi presso la Prefettura di Alessandria dal Coordinamento Regionale delle donazioni e dei Prelievi di organi e tessuti (CRP)” afferma la vice sindaco Penovi “Ora l’amministrazione comunale è pronta a ricevere dichiarazioni di volontà e attiverà, anche grazie ad AIDO, tutte le forme di informazione per rendere consapevoli i fresonaresi sull’importanza della loro scelta.”