Benjamin Clementine, cantante, musicista e poeta anglo-ghanese 29enne, torna in Italia con un nuovo e intenso spettacolo che, per la prima volta, vedrà sul palco una band polifonica. Nato come artista di strada, il polistrumentista londinese è diventato in breve tempo una figura di culto nella scena mondiale. Il talento di Benjamin è però difficilmente circoscrivibile: cantante, pianista, poeta, dotato di una voce capace di coprire una vasta gamma tonale perfettamente in grado di coniugare il pop, la musica nera e l’impostazione classica. Il suo album di debutto “At Least For Now” (2015) è stato definito dai critici un disco audace, brillante, stupefacente e gli è valso l’assegnazione del Mercury Prize 2015. L’atteso secondo album è in arrivo nel 2017, intanto ha prestato la sua voce al grande ritorno dei Gorillaz con il brano “Hallelujah Money”.