VALENZA – Nel decreto di convocazione delle elezioni delle commissioni di partecipazione di frazioni e quartieri il centro storico di Valenza non c’è e l’opposizione insorge. Tutta la minoranza ritiene l’esclusione ingiusta e per questo ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale per discutere una nuova delibera che consenta l’integrazione del quartiere escluso.
Luca Rossi, consigliere d’opposizione, a nome dei colleghi di minoranza ha spiegato a Radio Gold: “Nel corso del consiglio di giugno abbiamo espresso un voto contrario al regolamento che escluse il centro storico. È vero che nelle ultime votazioni non si è raggiunto il quorum ma la stessa cosa era successa a Fogliabella che però, giustamente, è stata inserita. Per il centro storico non è accaduto altrettanto. A noi invece sembra corretto reintrodurlo. Naturalmente se non sarà raggiunto il quorum non ci sarà la commissione di partecipazione però escludere il centro storico a priori non ci sembra una buona cosa“.

Da qui il documento sottoscritto da tutti i consiglieri d’opposizione: “Il giudizio condiviso della minoranza nel riscontrare zone d’ombra nel regolamento sulle commissioni di partecipazione di frazione e quartiere si è concretizzato in un’azione congiunta delle forze politiche di opposizione che, in accordo, hanno presentato la richiesta per la convocazione del Consiglio avente oggetto l’integrazione del regolamento, includendo il centro storico, oggi escluso dalla lista dei quartieri. Il centro storico non può essere dimenticato: il regolamento ne deve prevedere l’inserimento, la partecipazione non è un fattore discriminante ma simbolo di democrazia. Auspichiamo che l’amministrazione sappia tradurre l’impegno preso in sede Consiliare, in occasione dell’approvazione del nuovo regolamento delle commissioni di partecipazione, votando favorevolmente questa modifica e che le elezioni per il centro storico siano indette tempestivamente, possibilmente in una tornata elettorale unica”.